Interrogazione sull’accordo Turchia-Libia

Insieme a Pietro Bartolo, Andrea Cozzolino, Giuliano Pisapia e Massimiliano Smeriglio, ho presentato ieri un’interrogazione parlamentare all’Alto Rappresentante per la politica estera UE, Joseph Borrell, sulle possibili conseguenze dell‘accordo tra la Turchia e il governo libico di Serraj.  Un accordo molto preoccupante, sia perché Erdogan calpesta la sovranità di alcuni stati europei (Cipro e Grecia) sulle proprie acque territoriali, sia perché è parte di un pericoloso disegno egemonico che può essere un ulteriore fattore destabilizzante […]

L'Espresso 3/11/19

Aguzzini con soldi Ue

L’Espresso sta pubblicando ogni settimana ulteriori dettagli delle inchieste giornalistiche sulle violazioni dei diritti umani in Libia. Sono intervenuto sul numero in edicola questa settimana per raccontare come vengono impiegati in Libia fondi europei originariamente destinati alla cooperazione, e come questo debba assolutamente finire.

Un piccolo primo passo

Un piccolo, primo, passo avanti. Abbiamo votato oggi il parere della Commissione sviluppo e cooperazione al rapporto che accompagnerà l’adozione del bilancio generale dell’UE per il 2020. Sono stati approvati due emendamenti che ho presentato sul tema dei fondi fiduciari e che ritengo particolarmente importanti. Nei testi si considera sbagliata e inopportuna la distrazione di risorse destinate allo sviluppo per la gestione delle frontiere, come nel caso del finanziamento della guardia costiera libica; soprattutto si […]

Due domande sull’uso del Fondo Fiduciario

Oggi in aula abbiamo ascoltato Jutta Urpilainen, la nuova Commissaria europea designata ai partenariati internazionali, alla quale ho avuto l’opportunità di porre due domande. Mi sono concentrato in particolare sullo strumento dei fondi fiduciari. Dietro la flessibilità di questo strumento si è nascosta un’opacità attraverso la quale risorse destinate allo sviluppo ed al contrasto alla povertà ed alle ragioni profonde delle migrazioni sono state dirottate sul controllo delle frontiere, senza alcuna garanzia per il rispetto […]